Avviare un Business Online e creare un sito e-commerce di successo è estremamente semplice se sai come farlo. In questa guida scoprirai i passi, le strategie e gli strumenti da utilizzare per aprire un e-commerce di prodotti tipici. Non importa se hai un tuo prodotto da vendere o se vuoi aprire un e-commerce in affiliazione….sfruttare una delle nicchie in grande crescita è assolutamente necessario per fare business online.

Sei pronto? Si comincia! 

Prima di tutto voglio fare un pò di chiarezza e tranquillizzarti, ascoltami attentamente.

Mi capita spesso di leggere che vendere cibo online è difficile, aprire un e-commerce di prodotti tipici è assolutamente sconsigliato e che è raro far arrivare ai clienti i prodotti esattamente come li vederebbero sul sito.

Sono tutte balle!

Una delle nicchie in emergenza e in grande crescita è relativa alla vendita di prodotti di enogastronomia online e uno dei Business in rapida ascesa è proprio quello della vendita online di prodotti tipici.


Federica, mi vuoi forse dire
che chi sconsiglia di aprire un e-commerce di prodotti tipici
in realtà è proprio chi sta sfruttando questo Business?


E’ proprio così! Lo dicono i numeri, le statistiche e i volumi di vendita. Il Food Online è un settore in forte espansione, un mercato sul quale puntare che registra un +35% di conversioni. Sono numeri importanti soprattutto se consideriamo che il mercato del food online trova ampi sbocchi e consensi non solo in Italia ma anche Oltreoceano.

Prova a pensare, anche solo per un istante, quanto è famoso e ricercato il Made in Italy nel mondo. Quante persone vorrebbero gustare prelibatezze italiane ma non possono…semplicemente perchè non sanno come reperirle.


Alibaba vuole diventare ambasciatore del vino Italiano
ricercato e apprezzato in Cina. Il 9/9 sarà la giornata
mondiale del vino con il 60% di bottiglie italiane in vendita


In Italia e soprattutto nel resto del mondo, i prodotti tipici nostrani sono molto quotati, ricercati e desiderati. Sono un mercato ancora giovane che conta poca concorrenza e ampi spazi di successo. Vuoi farne parte? Continua a leggere l’articolo e scopri come aprire un e-commerce di prodotti tipici e guadagnare subito!

Aprire un e-commerce di prodotti tipici : Cosa vendere?

Il consiglio, come per tutti i Business è quello di ricercare una nicchia, trovare quel prodotto ricercato ma che sia anche unico. Non puoi pensare di sfondare nel settore delle vendite online aprendo un semplice supermercato virtuale. In rete se ne trovano a bizzeffe. Da Amazon alla catena di supermercati che ha lanciato “l’acquista online ritira in negozio”.

Se hai già una tua attività locale considera che puoi affiancare l’e-commerce al tuo negozio fisico e anzi, puoi sfruttare quest’ultimo per creare delle attività ricreative, eventi esclusivi e dedicati al prodotto che vendi.

E’ bene ricordare che la scelta di aprire un e-commerce per vendere prodotti tipici online non deve essere necessariamente legata ad un attività di produzione. Potresti essere appassionato di gourmet e avere la passione per la ricerca di prodotti tipici locali. Potresti essere a conoscenza di prodotti tipici della tua terra che difficilmente troverebbero spazio in un negozio ma che online possono diventare dominanti nella loro nicchia.


Il segreto per aprire e gestire e-commerce alimentari di successo
è dar vita a qualcosa di nuovo


Fai una ricerca analizza il mercato e la concorrenza. E’ importante in questa fase analizzare correttamente il mercato e scegliere la giusta nicchia nella quale investire e avviare il proprio Business Online.

Ci sono moltissimi prodotti che ancora non sono presenti online ma che la gente richiede e cerca. 

Il miele ad esempio è un prodotto di nicchia e al contempo ricercato. La sua popolarità è legata (e aumentata negli ultimi anni) grazie ad un interesse legato al principio di benessere, genuinità e naturalità. Tuttavia è bene considerare che chi apprezza questo prodotto, chiamato anche “nettare degli dei”, molto spesso lo acquista tramite contatti diretti nel territorio. Il principio è lo stesso se consideriamo un mercato più vaso, al di fuori dell’Italia?

Quando fai le tue analisi per cercare e trovare la giusta nicchia su cui investire ricorda di non limitarti al mercato italiano. Possono esserci prodotti, vedi ad esempio il miele, che in Italia farebbero fatica ad emergere, proprio per la consuetudine di rivolgersi ai produttori locali ma che all’estero troverebbero grande mercato.


Ricorda sempre di avere una visione più ampia.
Quando analizzi il mercato non limitarti a ricerche generiche


In questi anni, per moda, etica e necessità è spopolata la dieta vegana. In rete si trovano moltissimi gruppi di discussione, blog, libri e ricette su piatti e prelibatezze vegane e allora potresti pensare di buttarti in questo settore, in tutta crescita nel mercato italiano. Fai attenzione a non essere troppo generico all’interno della nicchia “vegana”. Non limitarti a cercare, ad esempio “formaggio vegano”.

Sfrutta la raccolta di strumenti per individuare una nicchia, come KeyWordTools, per trovare e generare combinazioni di parole chiave.

Avresti mai detto che la gente ricerca e richiede “formaggi vegani italiani”, “formaggi vegani spalmabili”, “formaggio vegan filante” e “formaggio vegan alle noci”?

Vuoi ricevere aggiornamenti e idee di nicchia? Resta aggiornato, clicca +1 qui sotto

Come dice Nicole Bandklayder, creatrice di The Cookie Cups “tutti sanno che si possono comprare biscotti online”. “Il segreto tra il successo è il fallimento è creare qualcosa di unico. “Biscotti a forma di piccole torte non ci sono e creare qualcosa di unico può rappresentare il successo del tuo shop.”

Aprire un e-commerce di prodotti tipici : Quali sono i passi da compiere?

Una volta che avrai fatto un’analisi del mercato per trovare la nicchia giusta in cui operare e aprire un e-commerce di prodotti tipici, i passi che dovrai compiere sono esattamente questi:

1. Cerca i fornitori dei prodotti che hai scelto di vendere. Mettiti in contatto con loro e crea una relazione. Se scegli di lavorare con le affiliazioni, cerca partner seri, puntuali e affidabili nei pagamenti;

E’ importante trovare fornitori affidabili che sappiano indicarti con quanta più precisione possibile le loro capacità / capienze produttive, le eventuali stagionalità del prodotto e requisiti particolari oltre che ingredienti e componenti dello stesso. Il successo del tuo e-commerce di alimentari parte soprattutto dalla comunicazione verso il cliente. Sii il più chiaro possibile e trasmetti tutte le informazioni necessarie. Informati se il prodotto ha ottenuto premi o particolari certificazioni. Sono elementi importanti!

2. Il passo successivo è quello dei requisiti previsti dalla Legge Italiane per la vendita e somministrazione di alimenti e bevande. E’ importante avere almeno uno dei seguenti requisiti (che non sono obbligatori se vuoi aprire un e-commerce di alimentari in affiliazione):

› Aver frequentato un corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti;
› Avere prestato la propria opera, per almeno due anni, nel quinquennio precedente, presso imprese del settore alimentare.
› Avere un diploma o laurea di un corso di studi che prevede materie attinenti a commercio, preparazione o somministrazione di alimenti;

Questi requisiti sono richiesti dall’Art. 71, comma 6 del Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 e dalle leggi emanante dal comune in cui definirai la sede del tuo e-commerce. Ricorda di preparare un manuale HACCP di autocontrollo alimentare che dovrai fornire dell’ASL in caso di eventuali controlli (art. 6 D.Lgs 193/2007).

3. Scegli il miglior inquadramento fiscale per la tua attività.

Rivolgiti al tuo commercialista di fiducia per trovare il miglior inquadramento fiscale. Ricorda che è importante avere le idee chiare così da poter dare al consulente tutte le informazioni corrette per potergli permettere di aiutarti al meglio. Comunicagli se vorrai aprire un e-commerce di prodotti tipici classico o hai pianificato un attività in affiliazione. Chiedi informazioni sugli adempimenti per vendere e spedire la merce all’estero.

4. Metti tutte le tue idee e informazioni nero su bianco. Crea il tuo Business Plan

I grandi imprenditori, mentori e personaggi di spicco lo dicono sempre “se la tua idea non è su carta, non è un idea valida”. Devi sapere che molti progetti e idee imprenditoriali si rivelano fallimentari proprio perché non sono state pianificate a dovere.


Progetta il tuo e-commerce.
Metti nero su bianco ogni spesa, dettagli e imprevisto.
Solo così potrai essere sempre pronto e avere chiari gli obiettivi.


Inizia abbozzando su un pezzo di carta tutte le idee che ti vengono in mente, le spese previste e gli accordi raggiunti con i fornitori. Crea una mappa mentale per trovare tutte le opportunità sa

5. Definisci prezzi di vendita e margini di guadagno

Il Business Plan ti serve per conoscere i costi che dovrai sostenere per la tua attività e quindi anche quali guadagni dovrai generare per poter raggiungere nel tempo previsto, o comunque nel minor tempo possibile il punto di pareggio. E’ importante non sottovalutare questo punto perchè, diversamente, ti troveresti a lavorare in perdita e a non sapere quanto tempo dovrai attendere prima di raggiungere il punto di pareggio ovvero quando ricavi e spese di eguagliano. Ho creato per te un file di Excel unico e totalmente gratuito che puoi utilizzare per calcolare i margini di guadagno sui tuoi prezzi di vendita, prezzi scontati e costi di imballaggio e spedizione.

[sociallocker id=”1876″] [/sociallocker]

6. Stringi accordi con i Corrieri e definisci le tariffe di spedizione

Spesso quando parlo di aprire un e-commerce di prodotti tipici il problema che assilla gli utenti è quello della spedizione. “Ma con cosa spedisco”. “Come posso garantire che le merci arrivino fresche?”. Semplice, scegliendo un servizio di trasporto adeguato. Esistono diversi corrieri che offrono il servizio di spedizione refrigerato tra i quali:

In base al tipo di merce che volete vendere è possibile utilizzare anche un normale corriere con la classica tipologia di spedizione. In questo caso l’unica accortezza è affidare al corriere i pacchi imballati in apposito materiale e corredato da ghiaccio sintetico.


Spedire prodotti alimentari è possibile
Puoi utilizzare dalle scatole termiche
a corrieri che spediscono a temperatura controllata


7. Progetta e Realizza il tuo e-commerce di prodotti tipici

Una volta che avrai chiari tutti i 6 precedenti punti e avrai raccolto tutte le informazioni, dettagli e fotografie allora sarai pronto per iniziare a creare il tuo negozio e-commerce di prodotti tipici. In questa fase è importante avere ben chiara l’idea di come dovrà risultare il tuo e-commerce a lavoro finito. Prendi del tempo per realizzare uno schizzo di tutte le pagine più importanti. Crea i testi e cerca di ottimizzarli lato SEO (se non hai idea di cosa voglia dire questa parola o come fare, ti spiego tutto in questo post).

Ricorda che non basta che sia “bello”, serve che sia funzionale e semplice da utilizzare.

Vendere online prodotti tipici, basta l’e-commerce?

Ovviamente la risposta è NO. Non basta un sito e-commerce per vendere online. Devi ricordarti sempre che per avere successo online serve coordinare una serie di attività che sono funzionali alla vendita.

  •   Blog

Il Blog è un sistema altamente efficacie per comunicare online e restare in contatto con gli utenti. E’ uno strumento molto valido per “intercettare” utenti che stanno cercando informazioni su un determinato argomento o prodotto. Puoi utilizzarlo per trattare argomenti generici o, meglio, specializzarti sulla tua nicchia di riferimento. Potresti pensare di pubblicare delle ricette, curiosità dal mondo alimentare, interviste a chef o personaggi famosi (sempre collegati con la tua nicchia) e, perchè no, magari indire dei contest. In questo modo puoi “sfruttare” altri blogger culinari per farti conoscere e fare pubblicità;

  •   Social Media

Sono la parte del web più attiva e sono delle piattaforme che connettono tra loro le persone. Esistono numerose piattaforme social, differenti tra loro per targhet, elementi e funzionalità. Potresti usare i Social per vendere ma quello che ti consiglio è di sfruttare questo canale di comunicazione per attirare nuovi venditori. Cosa funziona meglio nel settore agroalimentare? Le immagini e quindi Pinterest e Instagram.

  •   SEO

L’attività SEO è una delle attività che dovrai svolgere costantemente e che ti aiuta a farti raggiungere dalle persone per mezzo dei motori di ricerca. Immagina questa attività come coloro i quali inseriscono continuamente per strada dei cartelli direzionali il loro negozio. Sistemano le strade per arrivare fino alla porta del tuo negozio e puliscono l’entrata per renderlo più “accessibile”.

L’attività di ottimizzazione SEO e posizionamento è un attività estremamente importante per la vendita online. Se non sei presente e visibile nelle prime pagine dei motori di ricera è un pò come se tu non esistessi.

Iniziamo? Iniziamo!

Come vedi le cose da fare e considerare quando si vuole aprire un e-commerce di prodotti tipici sono molte ma non impossibili. Fare Business Online è proprio come fare qualsiasi altro tipo di Business. L’importante è pianificare, analizzare costantemente i dati ed essere sempre pronti a correggere il tiro in presenza di eventuali intoppi.

Cosa devi fare adesso? Iniziare! Non procrastinare e mettiti subito all’opera!

Recent Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

0

Start typing and press Enter to search